"La città perfetta": le radici del male nei quartieri di Napoli

AUTORE: Angelo Petrella 
EDITORE: Garzanti

Sanguetta ha 16 anni, è cresciuto nei Quartieri Spagnoli, spaccia e non ha niente da perdere. Nel carcere di Nisida gli offrono di diventare un informatore dei servizi segreti. Chimicone ha 18 anni, studia al liceo Genovesi ed è innamorato di Betta; con lei e con gli amici occupa la scuola e fonderà la Barricata Silenziosa, una cellula eversiva che si prepara per la lotta armata. L'Americano è uno sbirro della DIGOS, gli piacciono la musica leggera, la cocaina e le donne, il suo collega e amico Gomez è stato ammazzato e lui cerca vendetta.
Con realismo crudele e un'accurata ricostruzione storica, Angelo Petrella racconta la sanguinosa guerra tra i clan nei quartieri di Napoli, dopo la scomparsa dei capi storici della camorra. Racconta la crisi del partito Comunista, la ribellione, la disperazione e la rabbia dei giovani del movimento studentesco, i loro sogni e il loro delirio rivoluzionario. Racconta le complicità tra la malavita, i notabili della politica e le forze dell'ordine. Racconta che (quasi) nessuno è innocente. Soprattutto, racconta le radici del male in un mondo dove tutti si vendono e si comprano.

"Petrella naviga nelle acque sordide di un sottomondo dove la sopraffazione è legge..." [Giancarlo De Cataldo]

"Una scrittura che non concede nulla alla retorica. Le piroette convulse di una vita e di una giovinezza ai ferri corti" [Grazia Verasani]

Per leggere la recensione del romanzo a cura di Stefano Pelizzola, fai clic qui.

LA CITTÀ PERFETTA È PRESENTE AL NAPOLI TEATRO FESTIVAL ITALIA 2010!
Per maggiori informazioni sugli spettacoli,
fai clic qui.